Imposta il tuo tema preferito!
Hai l'occasione di scegliere un tema per questo sito tra quelli che ti proponiamo!
Cosė facendo, potrai personalizzare qualunque pagina di questo sito Web.

La procedura č totalmente gratuita e non richiede la registrazione o il login al sito.
Grazie ad essa, potrai tranquillamente leggere la pagina Web di questo sito con la tua anteprima preferita!
Ti basta andare nel link che ti riportiamo qui sotto e, visualizzandone le varie anteprime, scegliere un tema!
Tutto semplicemente a portata di... mouse e di click!


Auto-difesa (informatica)

L'Autodifesa (o autoprotezione) è una forma di "difesa" adoperata da uno o più programmi informatici, i quali la utilizzano con lo scopo di proteggersi da altri programmi informatici, e, più raramente, anche da danni involontari causati da utenti inesperti.
Essa è generalmente utilizzata da programmi Anti-Virus. L'Autodifesa, per il suo funzionamento, richiede che il computer non sia in Modalità provvisoria.
Generalmente, per funzionare, richiede il driver FLTMGR.SYS, presente in %SystemRoot%\system32\drivers.
Se tale driver non viene caricato all'avvio del sistema, l'Autodifesa non funzionerà. Inoltre, ciò impedirà il funzionamento della Protezione in Tempo Reale degli antivirus installati sul computer.
Rimuovere programmi che la utilizzano

Come è ovvio da questa breve introduzione, se FLTMGR.sys non viene caricato, probabilmente Autodifesa e Protezioni in Tempo Reale non funzioneranno.
Avviando il computer in Modalità provvisoria, l'Autodifesa non si avvierà.
È così possibile, perciò, eliminare manualmente i programmi da rimuovere normalmente protetti dall'Autodifesa.
L'Autodifesa può comunque venire avviata per i processi che la utilizzano. Normalmente, per l'autodifesa vengono sfruttati dei driver appositamente sviluppati.
Per rimuovere i processi e i driver protetti dall'Autodifesa manualmente, durante l'avvio di Windows 7 premere F8 (prima di "Avvio di Windows") e scegliere Ripristina il computer.
In questo modo, al termine del caricamento, sarà possibile avviare Prompt dei comandi e, posizionandocisi su C:, D:, ecc... si può procedere all'eliminazione dei driver per l'autodifesa (si consiglia di rinominarli, rinominandoli non verranno avviati ma saranno riottenibili se il computer non dovesse funzionare più).
Ovviamente, modificando driver di sistema, bisogna procedere con la massima cautela: rinominando o, peggio, eliminando driver "puliti", ossia che non devono essere rimossi, l'avvio di Windows potrebbe fallire.
Pertanto, prima di procedere all'eliminazione dei driver dell'autodifesa, bisogna avere un minimo di dimestichezza con il Sistema Operativo ed essere in grado di riconoscere i driver da mantenere e quelli da eliminare.
Il percorso completo dei singoli driver può generalmente essere trovato in esecuzione normale nel percorso HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\services\***NOME CHIAVE DEL DRIVER***, dove si potrà osservare un valore denominato ImagePath (REG_SZ).
Leggendolo, sarà possibile individuare il driver che verrà caricato dal Sistema durante l'avvio di Windows.

ATTENZIONE: non mi assumo alcuna responsabilità per danni derivati dall'utilizzo di queste informazioni.
Qualunque azione effettuata sarà a vostro rischio e pericolo.
Autodifesa
Lasciaci un commento!


---

---



Caratteri disponibili:
0

-----

------
Invia commento
-------
Invio del messaggio in corso... Attendere...

I campi contrassegnati con l'asterisco (
*
) sono obbligatori.
L'e-mail non verrà pubblicata.


Nessun commento!
Lasciane uno tu per primo!